Concept

La visione anamorfica della server farm di SpinTutto ciò che è ICT non sfugge alla naturale necessità di una continua evoluzione tecnologica, e la nostra server farm non costituisce certo eccezione a tale regola. Quando però a fine 2007 abbiamo affrontato la necessità di ampliarla in direzione di maggiori valori di sicurezza e scalabilità, ci è stato subito chiaro che stavolta saremmo dovuti “andare oltre” un mero rinnovamento tecnologico: Spin è un’azienda che basa la sua azione sul desiderio di riconciliare gli aspetti quantitativi e quelli qualitativi dell’ingegno umano. Negli ultimi cinque secoli essi hanno sempre proceduto distinti e indipendenti: da un lato c’era la scienza, col suo metodo basato su oggettività e razionalità; dall’altro l’arte, col suo corredo di soggettività ed emozioni.

Benché in prima battuta si possa ritenere che arte e soggettività abbiano poco a che fare con l’informatica e le telecomunicazioni, noi crediamo che non sia così e che il rimanere sul solo piano della tecnologia non possa consentire a noi e ai nostri clienti di fare un concreto salto di qualità rispetto allo standard attuale del mercato. La nuova server farm vuole dunque mettere insieme il mondo razionale e quello emozionale in base a un approccio neo-umanistico, in cui è la visione del cliente che fornisce l’illuminazione soggettiva della tecnologia e gli consente di interagire con essa, sentirla propria, immaginarne e suggerirne gli sviluppi fino a impadronirsene. Ciò permette anche a noi di Spin di trovare dei valori nella gestione soggettiva del cliente, di intuire il suo rapporto con i servizi che ci richiede e quindi come essi possono conformarsi ai bisogni di ciascuna azienda: non adattandosi, ma aderendo alla struttura dell’azienda-cliente, nell’ambito di un meccanismo in cui il contesto è più importante del dogma tecnologico.

Per permettere ai nostri clienti un approccio meno rigido e predeterminato a noi e ai nostri servizi abbiamo quindi impostato il nostro lavoro secondo una modalità che prevede una nuova interazione tra tecnologia e individuo, promuovendo una sorta di neo-umanesimo applicato al nostro tempo presente. L’arte è stata subito individuata come il concept che avrebbe fatto da tramite tra uomo e macchina, e così la nuova server farm è stata naturalmente plasmata da tre idee di base:

  1. l’Anamorfosi, ovvero una visione prospettica che si anima e si definisce compiutamente da un determinato punto di vista;
  2. la Metamorfosi, ovvero una visione di mutazioni oggettive che provocano un profondo sentimento soggettivo nell’osservatore;
  3. l’Evoluzione, ovvero un meccanismo di continua mutazione e adattamento accrescitivo all’ambiente circostante.

Questi concept sono stati calati sia, prevedibilmente, nelle scelte tecnologiche e architetturali della nuova server farm di Spin, sia – in maniera più inaspettata – in soluzioni artistiche di forte impatto visivo ed emozionale che permettono subito di comunicare a clienti e operatori lo spirito che informa il nostro lavoro.

Survey Virusbullettin

A seguito degli importanti upgrade del servizio Safe Mail e’ stata rinnovata la partnership con virusbullettin dove contiamo di raggiungere [...]

Novità sul filtraggio antispam

E’ stata implementata con successo un importante evoluzione che arricchisce la modalita’ di filtro antispam sui servizi MTA [...]

Nuove funzionalità filtraggio antispam

Abbiamo introdotto la funzionalità di whitelist del mittente sul filtraggio degli allegati. I mittenti whitelistati avranno la [...]
[tutte le notizie]